Melbourne 2009

Anno nuovo, campionato nuovo, regole nuove,….risultato simile a 3 anni a questa parte!!!

In effetti, statisticamente non possiamo certo dire che la prima gara della stagione ci sia favorevole, per un motivo o per un altro.

Melbourne e’ una pista abbastanza anomala, non solo per la presenza dei muretti che complicano l’approccio del pilota , soprattutto durante la gara, ma anche per la tipologia di curve, prevalentemente a 90 gradi e quindi non molto di percorrenza, a medio bassa velocita’ (se escludiamo la chicane veloce),dove la trazione della vettura gioca un ruolo fondamentale nell’economia del giro.

Quest’anno il campionato e’ partito con un’anomalia , se vogliamo chiamarla cosi’ : la Brawn Gp, grazie ad un’interpretazione fantastica del regolamento del diffusore, disinteressandosi completamente di quello che era lo spirito del regolamento stesso, e’ riuscita a presentarsi all’ultimo momento con un package formidabile che ha…steso praticamente tutti al tappeto.

Perche’ parlo di spirito del regolamento ??….ricordiamoci che il regolamento e’ stato stravolto rispincrementare etto agli ultimi 4 anni per cercare di favorire i sorpassi e quindi diminuire la dipendenza del carico aerodinamico della vettura dall’effetto negativo della scia della macchina che si cerca di sorpassare.

Overtaking Working Group costituito da Ferrari, McLaren e Renault ha quindi impostato le regole seguendo questo obiettivo primario .

Guarda caso queste 3 sono gli unici Team ad avere interpretato il regolamento , diciamo correttamente….

Ora vedremo cosa verra’ discusso e deciso dai giudici a Parigi prima del Gp della China.

Al di la’ del diffusore, i ragazzi della Brawn Gp hanno lavorato bene, disinteressandosi del campionato 2008 e quindi concentrando gli sviluppi sulla vettura nuova con circa 4 o 5 mesi di vantaggio su chi invece, come noi, ha dovuto lottare fino alla fine dell’anno.

Ora, non ci resta che  incrementare la nostra capacita’ di sviluppare la vettura aerodinamicamente per recuperare la differenza di prestazione, e nello stesso tempo migliorare l’affidabilita’ della vettura stessa, perche’ , come e’ successo a Melbourne, se non si arriva in fondo, non si prendono punti !!!!

 

Melbourne 2009ultima modifica: 2009-04-02T11:00:00+00:00da baldol1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento